Il Gatto & gli Stivali, Marta Leandra Mandelli, A. CAR Edizioni, 2018

In occasione del Dystopian Day del 21 Marzo 2020 ho avuto il piacere di intervistare la scrittrice Marta Leandra Mandelli. Di seguito trovate la mia intervista video e scritta, una sua biografia e la trama del suo libro.

La mia intervista a Marta Leandra Mandelli in occasione del Dystopian Day del 21 Marzo 2020

Ai lettori che ancora non hanno letto il tuo libro: perché dovrebbero leggerlo?

Credo che, a prescindere dal mio romanzo, ci sia troppo spesso un po’ di snobismo nei confronti degli autori italiani, soprattutto per quanto riguarda il genere distopico e la letteratura di evasione in generale. Ci sono tantissimi autori e autrici nostrani, non necessariamente pubblicati da grandi case editrici, che meritano di essere scoperti, perchĂ© scrivono storie avvincenti che hanno qualcosa da trasmettere.

Parlando del mio romanzo, a me piace scrivere storie che abbiano azione e intrigo, ma che dedichino spazio anche all’introspezione dei personaggi e alla parte sentimentale. PerchĂ© leggere Il gatto & gli stivali? PerchĂ© è un’avventura con battaglie, creature mostruose, amore, amicizia e che parla dell’importanza delle relazioni interpersonali e dell’influenza che esercitiamo sulle persone con cui veniamo in contatto.   

Nello scrivere Il gatto & gli stivali hai pensato ad un pubblico specifico?

Rispetto agli altri romanzi che ho scritto, Il gatto & gli stivali è un volume piĂą snello, pensato per chi non è necessariamente un forte lettore. Va bene per ragazzi a partire dalle medie, come quasi tutti i titoli distopici e fantasy, ma tra i miei lettori ci sono anche adulti. In ultimo, è un romanzo autoconclusivo, perchĂ© io per prima sto aspettando da anni la conclusione di alcune saghe di cui non si sa piĂą niente…

Il libro, se c’è, che ti ha fatto pensare: voglio scrivere anch’io!

Non c’è un titolo preciso. Io sono sempre stata una forte lettrice ma, prima di scrivere il mio romanzo d’esordio, non avevo mai pensato di creare una storia. E poi, invece, si è aperto uno spiraglio creativo nella mia testolina e mi ha cambiato la vita! Ho appena pubblicato il mio ottavo romanzo e sto lavorando al nono.

Progetti nel cassetto e sogni da realizzare.

Mi sto divertendo molto a mescolare due grandi passioni: la letteratura fantastica e le dimore d’epoca. Il prossimo romanzo, in uscita a Natale 2020, seguirĂ  le orme de “Il segno del falco” (gotico) e “Il fantasma del castello di Sorci e il mistero del drago perduto”(novella per bambini), ovvero sarĂ  una storia di immaginazione ambientata in una location vera, ricca di fascino e mistero.

Scrivere un libro significa anche incontrare i lettori, creare una community attorno a sé e promuoversi. Come vivi questa parte del tuo essere scrittrice?

La parte di incontri con i lettori e promozione è imprescindibile e mi piace molto. In questi anni, insieme a librai, amici autori e al mio editore ho costruito un mia rete di contatti e appuntamenti. Costa fatica, perché sono impegnata per tanti fine settimana, quando invece potrei starmene tranquilla con i miei cari. Poi, bisogna mettere in conto che approcciarsi al pubblico non è sempre entusiasmante, e io non sono sempre nella mia forma migliore.

Biografia

Marta Leandra Mandelli è nata a Milano, ha compiuto studi umanistici, conseguendo con successo il titolo di laurea in Scienze della Comunicazione presso un’università inglese.

PerA.Car Edizioni ha pubblicato:

⦿ La trilogia di Oltremondo– Petali di rosa e fili di ragnatelaL’orizzonte delle Dimensioni; Le regole del buio  

⦿ la novella per ragazzi Il fantasma del castello di Sorci e il mistero del drago perduto,finalista al Premio Letterario Internazionale Lago Gerundo 2016 e vincitore del Premio Letterario Internazionale Michelangelo Buonarroti 2016 nella sezione Narrativa per ragazzi

⦿ Waylock – I principi di Shirien che figura tra le migliori letture fantasy su blog come Nocturnal Blaze, Il gufo lettore e La cantastorie dei boschi

⦿ Il gatto & gli stivali vincitore del Premio Letterario Internazionale Michelangelo Buonarroti 2018 nella sezione Narrativa per ragazzi

Per Armando Curcio Editore ha pubblicato Starbound– La via delle Stelle, vincitore del Diploma d’onore al Premio Letterario Internazionale Il Molinello 2015 come miglior romanzo fantasy; del Diploma d’onore con menzione di encomio al Premio Letterario Internazionale Michelangelo Buonarroti 2015.

Per Kultural ha pubblicato gli articoli La Caduta dei Giganti: Follett, antieroi e riflessioni horror; Mr. Smith & l’importanza del Made in Italy; Into Darkness: Star Trek e l’animo umano; Nurberg Fallout: viaggio alle radici del male; Veronica Roth: divergenza o convergenza?.

Nell’antologia di fantascienza 50 Sfumature di Sci-Fi (La Mela Avvelenata) figura il suo racconto L’Ufficio Richieste.

Nel 2013, 2014 e 2015 ha fatto parte della giuria d’eccellenza del concorso letterario Storie Fantastiche, promosso dall’associazione culturale Games Rebels. Dal 2015 è nella giuria del concorso letterario Pagine Folk, promosso dall’associazione culturale Gens D’Ys.

Trama

Secoli dopo l’Olocausto nucleare, i sopravvissuti vivono al riparo delle Città Scudo. Tra grattacieli futuristici e parchi lussureggianti, si aggrappano alla vita del passato. Eppure, fuori dalle cupole, il deserto post atomico, popolato da mostri mutanti, li tiene sotto assedio. La torre più alta di New Seelia appartiene alla Van Der Moon, polo tecnologico che si batte per l’avvenire dell’umanità. Ed è qui che Myra, una ragazza in cerca di riscatto, dà una svolta al proprio destino. Armata di un’incrollabile forza d’animo e dell’inaspettata amicizia con uno strano gatto randagio, Myra conosce Alain Van Der Moon. Tra i due scocca subito la scintilla. Tuttavia, Alain custodisce un segreto terribile, che potrebbe riscrivere la storia dell’Olocausto e rovesciare il fato dei sopravvissuti. Non è l’unico: anche il misterioso Chris è arrivato a New Seelia armato di buoni propositi e colpe infamanti. Vuole riabilitare il suo nome e la via della redenzione lo conduce dritto dai protagonisti. Intanto, i Perduti diventano sempre più audaci e i loro attacchi gettano un’ombra sugli abitanti delle Città Scudo.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.